5 minuti con... Monica - autrice di Monica's Kitchen

Qui a FreeGlù amiamo le persone, le loro storie e crediamo che ognuno abbia qualcosa da insegnarci. La passione che una persona mette per creare un prodotto senza glutine, eseguire una ricetta o scrivere un blog è qualcosa che ci lascia letteralmente folgorati.

E "folgorato" è proprio la parla giusta per descrivere come mi sono sentito quando ho scoperto Monica e il suo mondo raccontato in Monica's Kitchen. Con la sua freschezza, la sua originalità e le sue ricette ti porta per mano nel suo universo di gusto gluten free! Genuina, determinata, simpatica e con un talento speciale in cucina: signore e signori ecco a voi la mia intervista a Monica! 

Ciao Monica! Parlaci un po’ di te, da dove nasce la tua passione per la cucina?

La mia passione per la cucina è nata un po’ di anni fa, prima che scoprissi il mio problema con il glutine, ma a quei tempi non mi impegnavo particolarmente nella preparazione dei pasti dato che vivevo coi miei genitori. Tra l’altro ero molto più schizzinosa col cibo e non amavo “provare cose nuove”. Dopo che mi sono sposata invece, quando già era sorto il mio problema col glutine, ho iniziato a sperimentare e cimentarmi sempre di più nella preparazione di nuovi piatti con l’obbiettivo di rendere impercettibile la differenza tra cibi “glutinosi” e quelli gluten free.

Come è nata l’idea per il tuo blog?

L’idea del mio blog è nata circa un anno e mezzo fa. Per comodità spesso creavo dei file di word nei quali scrivevo le ricette che realizzavo conservandoli ordinatamente nel mio pc. Col tempo però mi rendevo conto che potevo essere d’aiuto a qualcuno che magari da poco era entrato nel mondo del senza glutine, un pomeriggio allora mi sono messa d’impegno per capire come poter mettere online quello che scrivevo. Alla fine ho optato per aprire un blog nel quale raccogliere, oltre alle ricette, anche recensioni di locali gluten free, iniziative, curiosità legate agli alimenti ed eventi, il tutto con un’unica costante: qualunque cosa di cui scrivo non ha nulla a che fare col glutine.

Qual è stato il momento più bello e quello più difficile nel tuo viaggio all'interno del gluten free?

Il momento più brutto è stato senz’altro appena scoperto che dovevo eliminare per sempre il glutine dalla mia dieta perché non sapevo come muovermi essendo un ambiente a me sconosciuto. Nonostante siano passati poco meno di 6 anni, all’inizio la scelta era molto più limitata rispetto ad ora dove ovunque nei negozi si trova qualcosa o comunque c’è più sensibilità verso questo problema. Il momento più bello invece non è uno solo, ma è stato quel processo di rinascita e di ritrovare la serenità nel mangiare perché a poco a poco ottenevo risultati migliori. Ogni passo avanti faceva aumentare dentro me la voglia di proseguire e tentare nuovi esperimenti. L’apice è arrivato poi quando dopo un po’ di mesi dall’apertura del mio blog ho iniziato ad avere più contatti, talvolta anche inaspettati, complimenti e persone che mi chiedevano consigli. Questa è la parte più bella in assoluto di quello che faccio. Arrivare alla gente e non solo con le ricette, ma con tutte quello che scrivo in generale. Sentirmi utile per coloro che “sono nuovi” e devono affrontare questo cambiamento o anche per coloro che sono in cerca di idee o qualcosa da leggere.

Da dove nasce l'ispirazione per un tuo articolo?

L’ispirazione nasce da tutto e da niente. Può arrivare mentre sto navigando in internet e leggo qualcosa che mi interessa decidendo quindi di approfondirlo, ma può anche nascere mentre sto cucinando e mi viene la curiosità di scoprire di più su un alimento che ho nel piatto, piuttosto che cenare in un ristorante gluten free e restarne piacevolmente colpita decidendo quindi di condividere e consigliare ad altri il locale. Non c’è una regola fissa in questo. Può esserci una giornata in cui sono particolarmente ispirata e mi vengono idee per diversi articoli, come invece altri in cui le idee non arrivano. A volte mi capita di trovare l’ispirazione per nuovi articoli o ricette mentre sono al lavoro, quindi me le segno su qualche foglietto volante che metto in borsa ed appena posso mi metto a cucinare e scrivere.

Tu fai delle ricette fantastiche! Ti è mai capitato di notare che spesso i piatti gluten free sono così buoni che piacciono a prescindere anche a chi non ha intolleranze alimentari?

Secondo me questa cosa è spesso legata ad un fattore psicologico. Ci sono persone che all’idea di mangiare senza glutine partono con dei pregiudizi, se invece gli viene detto dopo che lo hanno consumato ti rispondono che “non si sente la differenza”. Ammetto che qualche anno fa, soprattutto per la pasta, la differenza era percettibile, ora invece siamo arrivati ad un livello tale che i produttori sono riusciti a realizzare prodotti sempre più simili a quelli con glutine. Io stessa in casa mia sia con mio marito che quando ho ospiti non mi metto a cucinare con e senza glutine. Nella cucina di casa mia il glutine non ci entra e fino ad ora nessuno si è mai lamentato della cosa, anzi, alcuni sono rimasti piacevolmente stupiti.

Se potessi scegliere un solo piatto da cucinare ad una persona speciale e una città dove mangiarlo insieme, quale sceglieresti?

Se potessi scegliere a chi cucinarlo non avrei il minimo dubbio. A Mario, il mio nonno materno, ma la cosa non è possibile. Purtroppo è morto circa un anno prima che scoprissi il mio problema col glutine e quando ho iniziato a cimentarmi sempre più in cucina lui non c’era già più ed è uno dei miei rimpianti più grandi che ho perché avrei voluto fargli vedere dove sono arrivata fino ad ora, sia per il fatto di essermi sposata ed avere la mia famiglia, sia per questo lato che lui non ha fatto in tempo a conoscere. Era il mio punto di riferimento e vorrei sapere cosa pensa di me oggi. Sul piatto da cucinare preparerei qualunque cosa volesse, anche se conoscendolo sceglierebbe risotto ai funghi, lasagne ed il tiramisù, non era un amante dei piatti troppo particolari e sofisticati. Per il posto sarebbe del tutto indifferente, casa sua o una città andrebbe sempre bene, mi basterebbe poter cucinare per lui e sarei la persona più felice del mondo.

C'è un altro blogger che ammiri particolarmente?

Credo che ogni blogger sia diverso da un altro. Non me la sento di fare solo un nome perché sarebbe una scelta ingiusta. Conosco diversi blogger ed ognuno lo ammiro per qualcosa, chi per i dolci che realizza, chi per i lievitati, chi ancora per l’originalità e chi per il modo di rivisitare i piatti classici adattandoli a varie intolleranze alimentari, altri ancora li apprezzo per gli accostamenti stravaganti, per l’utilizzo di ingredienti poco conosciuti oppure per gli impiattamenti e le fotografie originali e studiate in ogni minimo dettaglio con cui accompagnano le loro ricette online. Ognuno è sicuramente più portato per alcune cose piuttosto che per altre, la cosa più giusta secondo me, e che a volte alcuni dimenticano, è restare umili, nessuno è perfetto e vedere rivalità in questo campo a mio avviso è assurdo. La cucina è un campo vastissimo, c’è posto per tutti. Ogni blogger ha i suoi cavalli di battaglia ed i suoi talloni d’Achille e seguendone altri si può migliorare ed imparare qualcosa.

Qual è il miglior consiglio o incoraggiamento che tu abbia mai ricevuto parlando di alimentazione senza glutine?

Una cosa che mi è rimasta impressa è quando mi hanno detto di provare, sperimentare, giocare e divertirmi con le farine che mi sarei stupita di quello che avrei potuto realizzare.

I primi tempi che gestivo il mio blog mi è stato detto di essere costante, di continuare con questo progetto perché era una bella cosa e che, soprattutto in questo momento con l’aumento di persone che devono evitarlo, avrei ricevuto soddisfazioni. Le stesse persone mi hanno anche detto di non fossilizzarmi su una cosa perché anche se in una certa realizzazione avevo ottenuto ottimi risultati, potevo trovare alternative. Il bello del mondo del senza glutine è che ti porta a sperimentare e conoscere farine sempre nuove ognuna delle quali ha un sapore e caratteristiche diverse che, anche realizzando la medesima ricetta, danno risultati e sapori sempre differenti. Questo giocare con le farine mi piace e rende i piatti gluten free per certi versi molto più ricchi di quelli “glutinosi” che per la maggior parte sono realizzati con la farina di frumento. Che monotonia!

 

Cosa pensi del progetto FreeGlù e dei mistery box?

Lo trovo un progetto molto interessante ed innovativo. Una sorta di gioco che però permette di scoprire qualcosa di nuovo. A mio avviso è una formula particolare che stimola la curiosità del consumatore che, una volta acquistato il primo box, non vede l’ora di riceverlo per scoprire cosa lo attende ed inizia già a domandarsi cosa ci sarà in quello del mese successivo. Non è più solo una ricerca per soddisfare il bisogno di mangiare, ma subentra anche un fattore psicologico legato alla curiosità umana anche di coloro che non ammettono di averla. Secondo me è un meccanismo vincente anche a livello pubblicitario per i marchi che decidono di prestarsi a questo “gioco”, una forma nuova di comunicazione.

 Qual è una frase o un motto che ti rappresenta?

Affrontare le difficoltà con il sorriso per superarle e ritrovarsi più forti di prima. Questo è tendenzialmente il mio modo di pensare. Sono un tipo che raramente si fa abbattere dalla negatività, non amo chi si butta giù o si piange addosso. Ho un carattere molto forte, non sono il tipo che si fa mettere i piedi in testa dalle persone e dalle situazioni. Se ci si trova di fronte un problema stando fermi questo non lo si supererà di sicuro, quindi tanto vale risvoltarsi le maniche ed iniziare a lottare per ottenere ciò che si vuole. La mia testardaggine mi ha portato dove sono e tornando indietro rifarei tutte le scelte fatte fino ad ora.

 

 



Commenti su questo post (9 commenti)

  • Pharma932 scrive...

    Hello!

    Novembre 20, 2016

  • Pharmd426 scrive...

    Hello! online pharmacy cialis http://www.cia9online.com/#4.html

    Novembre 20, 2016

  • Pharmg910 scrive...

    Hello! [url=http://www.cia9online.com/#2.html]online pharmacy cialis[/url]

    Novembre 20, 2016

  • Pharma272 scrive...

    Hello!online pharmacy cialis

    Novembre 20, 2016

  • Pharma564 scrive...

    Hello!

    Novembre 19, 2016

  • Pharmf901 scrive...

    Hello! cialis online pharmacy http://www.cia9online.com/#4.html

    Novembre 19, 2016

  • Pharme805 scrive...

    Hello!

    Novembre 17, 2016

  • Pharmk55 scrive...

    Hello! [url=http://www.cia9online.com/#2.html]online pharmacy cialis[/url]

    Novembre 17, 2016

  • Pharmg884 scrive...

    Hello!online pharmacy cialis

    Novembre 17, 2016

Lascia un commento