I consigli della Nutrizionista: Il Menù delle Feste Natalizie

 

Le feste di Natale sono un'occasione a cui ogni anno non si può rinunciare... ma sono anche una di quelle occasioni in cui si fa fatica a non strafare, ritrovandosi poi, ad “armi” deposte ( tra le festività più ghiotte dell’anno), con qualche chilo in più e l’umore a terra. Anche se è vero che la dieta la si può accantonare per alcuni giorni è altrettanto vero che con piccoli accorgimenti, possiamo creare menù gustosi senza sovraccaricarli di calorie inutili ed esagerare con gli eccessi. Insomma una ardua prova per tutti, perchè Natale è abbondanza, cibi grassi, dolciumi vari, alcool e piatti tradizionali che ci rimandano alla nostra infanzia, coccolando prima il nostro spirito che la pancia.  

Allora che fare…!? Eccomi qui per suggerirvi alcuni trucchetti pratici da inserire nelle vostre tradizioni che possano riempire le tavole e gli addomi aiutandovi a non esagerare senza privarvi dell’atmosfera natalizia.

 

Primo fra tutti iniziare ogni giorno di festa con una buona colazione, ricca di frutta, latte o latte vegetale (ad esempio soia), thè o caffè. Vi servirà a non arrivare affamati ai grandi pasti. È comune il digiunare in vista del pasto natalizio un errore contro producente; meglio mangiare nei momenti giusti, ovvero colazione, merenda metà mattina, pranzo, merenda metà pomeriggio e cena. Questo vi aiuterà a non esagerare!

 

Talvolte le feste tendono ad iniziare con l’aperitivo alcolico, che a volte ma non sempre sostituisce l’antipasto. Considerando che durante il pasto sicuramente berremmo uno o più calici di buon vino, non dico di evitarlo, ma vi consiglio di scegliere, in tali occasioni, un cocktail analcolico, preferibilmente alla frutta, da accompagnare con qualche oliva o una manciata di frutta secca. Spesso è tradizione per l’antipasto proporre salumi, insaccati e formaggi che sono cibi prettamente grassi e ricchi di sale. Consideriamo però che a seguire verranno primi e secondi altrettanto ricchi.  Preferiamo allora un alternativa sfiziosa ed invitante composta di verdure crude come ad esempio un insalata di radicchio rosso ed arance, vellutate, od un pinzimonio. 

 

Ed in fine il gran protagonista il dolce delle feste! Certo nessuno dirà mai di rinunciare ma è bene comunque tenere d’occhio le quantità, cercare di non fare il bis o il tris (ma questo vale per tutto!) magari preferire un assaggio (prendere la metà di una porzione ad esempio) e se non dovesse più starci non vi sforzate ma conservate la fetta per la colazione del mattino! Un suggerimento fra tutti: optate per dolci di frutta fresca; anche qui sbizzarendosi con la creatività si possono realizzare leccornie salutari e golose.

 

Vi ricordo infine che durante le vacanze è bene mantenere uno stile di vita attivo quindi, ad esclusione delle feste comandate, gli altri giorni sarebbe meglio controllare l’appetito per non lievitare, smaltendo gli eccessi con una sana attività fisica! Così che il Natale possa divenire un ricordo piacevole anche sulla bilancia.

Salutandovi tutti vi auguro un Buon Natale ed un felice e sereno Anno Nuovo!!!

Dott.ssa Laura Cominato

 

 

--------

Dott.ssa Laura Cominato, Biologa Nutrizionista con laurea specialistica in Biologia della Salute, cura il blog BenessereSano, blog di nutrizione e salute. Figlia d'arte di una Dietista, la dott.ssa Cominato ha sempre avuto chiaro che il cibo è la prima medicina e l'ultima grande risorsa. Il suo motto è "Siamo ciò che mangiamo ma soprattutto saremo ciò che mangeremo". Seguite il suo lavoro e i suoi consigli sul suo blog e sulla relativa pagina Facebook, dove è sempre pronta e attenta a rispondere alle domande di chi, come noi di FreeGlù, ha sempre un occhio attento all'alimentazione.

 



Commenti su questo post (1 commento)

  • andrea scrive...

    Condivido l’articolo, interessante!

    Dicembre 28, 2015

Lascia un commento