Novak Djokovic - Un campione e la sua favola gluten free.

Pochi giorni fa, al Mediolanum Forum di Assago si è tenuto il grande evento “Djokovic & Friends”, promosso dalla Novak Djokovic Foundation che si occupa dell’educazione della prima infanzia nei Paesi più poveri.

Oltre che essere una persona di grande simpatia ( [qui] il momento in cui imita Fabio Fognini tra le risate della moglie Flavia Pennetta), nel mondo del tennis solo un piccolo numero di giocatori hanno raggiunto il numero di traguardi che Novak Djokovic ha tagliato.

Novak Djokovic gluten free 1


Tuttavia è difficile credere che appena pochi anni fa la star del tennis era a malapena in grado di finire una partita per non parlare di vincere un intero torneo: fino a scoprire poi la sua intolleranza al glutine.

"Ho dovuto imparare ad ascoltare il mio corpo", dice Novak nel suo libro Serve to Win. "Una volta che l'ho fatto tutto è cambiato."

Novak, non ha mai evitato il duro lavoro. Da bambino si è formato nella sua città, Belgrado, che era sotto assedio durante la guerra del Kosovo. E ' stato spesso costretto a nascondersi nei rifugi per sfuggire al bombardamento.

"Ad allenarci andavamo nei posti attaccati più di recente, dicendoci "se hanno bombardato un posto ieri probabilmente non lo bombarderanno anche oggi". Abbiamo giocato senza reti, abbiamo giocato sul cemento rotto."

Nel 1999 c'era un clima economico e politico duro in Serbia. L'unica speranza di Novak per una carriera nel tennis è stata quello di trasferirsi. Così a 13 anni partì per la Tennis Academy Niki Pilic in Germania per iniziare un estenuante programma di formazione sotto l'occhio vigile del famoso allenatore Nikola Pilic.

I successivi 10 anni sono stati spesi a perfezionare il suo gioco e i suoi occhi erano puntati sulle gare con i grandi del tennis come Roger Federer. Tuttavia, non si aspettava, che sarebbe diventata la sua dieta il suo più grande nemico.

Novak Djokovic gluten free 2

Proprio quando Novak stava raggiungendo l'apice del suo gioco, nel 2009 la sua intolleranza al glutine cominciò a rallentarlo sensibilmente.

"Ogni volta che facevo un  passo verso il mio sogno mi sentivo come se avessi avuto una corda legata al mio tronco che mi tirava indietro", spiega  "Guardando i migliori giocatori mi rendevo conto che fisicamente non ero all'altezza e mentalmente mi sembrava di non raggiungere mai il loro livello"

"C'era qualcosa in me che non andava e nessuno sapeva come risolvere il problema."

Proprio durante la fase ascendente della sua carriera i suoi fan cominciarono a notare che stava prendendo un insolito numero di pause e che frequentemente era costretto a ritirarsi dai tornei.

Novak prova di tutto per arrivare alla radice del problema."Ho cambiato allenatori, ho spostato il mio campo di addestramento ad Abu Dhabi sperando che praticando al caldo mi sarei sentito meglio. Ma non funzionava niente."

La svolta arriva il 27 gennaio 2010, quando un medico serbo di nome Igor Cetojevic vide  Novak contro Jo-Wilfried Tsonga agli Australian Open.

"Il mio corpo si fermò stremato durante la partita". Il Dr Cetojevic capì subito che il problema era nella dieta dell'atleta.

Novak Djokovic gluten free 3

"Per pura coincidenza Dr Cetojevic e mio padre aveva amici in comune e lui gli chiese se poteva visitarmi" Dopo i suoi esami, spiega Novak, gli diede la soluzione: intolleranza al glutine

L'adozione di una dieta con pasta gluten free, riso, più altri alimenti ricchi di carboidrati senza glutine fecero salire i suoi livelli di energia e benessere.

Da allora Novak ha continuato a vincere un incredibile numero di partite e tornei. Oggi è in forma, gestisce bene la pressione del suo lavoro, scherza, ride e ha una fondazione interamente dedicata alla beneficenza.

Nolak Djokovic ora è un campione dentro e fuori dal campo: un esempio di come tutte le difficoltà non si debbano mai percepire come "punizioni" ma come occasioni per diventare migliori e stare meglio.

Novak Djokovic gluten free 4

 



Commenti su questo post (1 commento)

  • Jacklynn scrive...

    I’ll try to put this to good use imaydimtele.

    Gennaio 28, 2017

Lascia un commento